venerdì 20 luglio 2012

Happy Summer!

.

.
Nonostante il temporaneo rinsecchimento del Giardino nei mesi più caldi dell'anno sia ormai cosa nota a molti amici di questo spazio, voglio comunque approfittare del corrente, rapido, ''sbarco'' veneziano e dei pochi giorni a mia disposizione prima di ripartire, per proporre un po' di musica che spero possa fare al caso vostro tanto sotto l'ombrellone quanto nel parchetto di/vicino casa. Un piccolo (e inedito) contributo estivo in attesa di tornare a volare (Domenica) e riprendere il viaggio che mi porterà prima a Cartagena (Murcia) dove raggiungerò gli amici de La Mar De Musicas per un paio di settimane che si preannunciano davvero entusiasmanti (buttate un occhio al programma di questo splendido festival, ne vale la pena) e successivamente al consueto approdo gaditano e oceanico. Nel frattempo, però, dovrò cercare di riprendermi dallo shock derivato dalla perdita di uno dei più fedeli compagni degli ultimi anni, un ragazzotto di 160GB scivolato nella tazza del water in un goffo tentavo di pisciata (che manco Fantozzi...) e irrimediabilmente (sic!) defunto. Il dramma si traduce nella provvisoria (e poco auspicata) riesumazione del vecchio lettore mp3 da 4 (miseri) GB da riempire in fretta e furia con musica scelta tra le ultimissime novità che non mancherò di integrare con qualche raccoltina che possa fungere da ideale colonna sonora atta ad accompagnare l'incedere delle onde atlantiche e le magnifiche puestas del sol. Nel mazzo dovrebbero ritagliarsi un posticino anche le ultime due arrivate: All The Colours Of Power Pop (il download ha erroneamente mantenuto il vecchio titolo, Power Of Power Pop, ma scaletta e brani sono sempre quelli) è una raccolta di Punk Pop e (appunto) Power Pop ad alto tasso energetico e dalle chitarre robuste e melodiose; adattissimo accompagnamento per chi ama smaltire tossine correndo a piedi o spingendo sui pedali. Puro doping musicale. Sciogliete questi files nella vostra borraccia e nessun sessantenne dal polpaccio pronunciato riuscirà più a superarvi. Per dirla alla Fiumani: La botta di energia del Rock nessuno sa cos’è, nessuno sa cos’è…so che piace a me. Psychic Summers, invece, piacerà di sicuro a chi ama il neosixties pop dei giorni nostri, con più di un occhio alla musica surf, alle spiagge frichettone delle California, alle sonorità cavernose e vintage, al lo-fi d'ordinanza, al garage rock psychedelico targato '60 (da Barret ai Velvet, passando per gli Standells). Buon ascolto e, naturalmente, happy summer!

Nessun commento:

Posta un commento