venerdì 3 dicembre 2010

Un' Angola imprescindibile

.
.
Rimanendo in Africa, nel solco dei cosidetti paesi lusofoni o lusitofoni, volevo segnalare l’uscita di una nuova antologia a dir poco straordinara intitolata ''Angola Soundtrack - The Unique Sound Of Luanda'' (1965-1978), nona uscita del catalogo Analog Africa (al solito) compilata magistralmente da Samy Ben Redjeb & company. Il disco è consigliabilissimo a chiunque abbia un minimo interesse per i materiali retrospettivi di musica africana. Se poi siete anche tra quelli che, come il sottoscritto, hanno adorato il bellissimo doppio ''Soul Of Angola'' (Lusafrica, 2001), allora non avete scuse e siete oltremodo obbligati ad ospitare anche questo tra i vostri scaffali. Io mi stò muovendo a riguardo e conto di poter recuperare il cd per la prossima settimana. In ogni caso ho già provveduto a prelevare i 18 brani dell’antologia che però, per il momento, ho deciso di non diffondere troppo selvaggiamente, anche perché, come dice giustamente Giulio Mario di T.P. Africa nei commenti del meraviglioso post dedicato al disco (leggetelo e troverete tutte le preziose informazioni a riguardo) si tratta di lavori di vera archeologia, che meritano di essere riconosciuti e premiati anche economicamente, senza dimenticare che, nel caso di Analog Africa almeno, gli artisti africani hanno anche visto riconosciuti i loro diritti. E tuttavia, rivolgendomi in particolare a chi non fosse in grado di controllare i propri istinti musicali e/o non avesse la pazienza di aspettare (come vi capisco!), dico loro che sin da ora sarà possibile richiedere al sottoscritto il prelievo integrale (che verrà messo a disposizzione in privato), ben lieto di favorire agli amici del Giardino l'ascolto e, spero, (anche) la scelta di un acquisto che giudico imprescindibile.
.

5 commenti:

  1. Presente! Ti ringrazio in anticipo, come al solito :)

    Ebbene sì, non riesco proprio a reprimere i miei istinti musicali :D

    RispondiElimina
  2. Messaggio ricevuto! Gioiello inoltrato!

    RispondiElimina
  3. Grazie, immensamente grazie :)

    RispondiElimina
  4. !Simplemente genial!

    Un recopilatorio maravilloso, y además respetando los derechos de los autores, no como otros muchos que circulan ahora sobre los sesenta y setenta africanos, construidos con el robo descarado de viejos vinilos. !Bravo por Analog Africa!.

    Gracias Tricky Pau, muito obrigado!

    RispondiElimina
  5. Me alegro muchisimo que te habia gustado, Mela. Hasta pronto!

    RispondiElimina