mercoledì 13 aprile 2011

Brazilians Pearls: Bossa A-Go-Go!

.
Bossa Nova & The Story Of Elenco Records, Brazil
.
.
       Tracklist
.
             01. Edu Lobo — Resolucao 
             02. Baden Powell — Consolacao 
             03. Quarteto Em Cy — Canto de Ossanha 
             04. Sergio Ricardo — A Fabrica 
             05. Edu Lobo — Zanzibar 
             06. Vinicius and Odette — Berimbau 
             07. MPB-4 — Beco Do Mota 
             08. Roberto Menescal — Cinco Por Oito 
             09. Nara Leao — Maria Moita 
            10. Sergio Ricardo — Enquanto a Tristeza Nao Vem 
            11. Edu Lobo — Upa Neguinho 
            12. Nara Leao — Nana 
            13. Baden Powell — Candomble
            14. Edu Lobo — Reza
            15. Quarteto Em Cy — Amaralina
            16. Lennie Dale — Sambar de Mudar 
            17. Nara Leao — Consolacao 
            18. MPB-4 — Cravo E Canela 
            19. Lucio Alves — Negro 
            20. Baden Powell — Coisa No. 1 
            21. Roberto Menescal — Adriana 
            22. Sylvia Telles — Samba De Uma Nota So 
            23. MPB-4 — Sentinela
.
.

7 commenti:

  1. http://all-shares.com/download/g7436364-brazil-bossa-beat-320.rar.html

    RispondiElimina
  2. Figherrimo tanto quanto la raccolta uscita lo scorso gennaio :)

    RispondiElimina
  3. in cima ai miei ascolti di quest'anno ;-)
    ne approfitto per farti i complimenti per le copertine delle tue 'compilation', veramente azzeccate per ogni tema

    RispondiElimina
  4. Giusto, bellissime! Ci stavo pensando proprio un minuto fa ;)

    RispondiElimina
  5. Naturalmente concordo con voi sul giudizio di questa antologia, veramente straordinaria. Basta una breve occhiata alla scaletta per capire che si tratta di materiale di qualità.

    Detto questo, e senza nulla togliere al merito di un'ottima etichetta come la Soul Jazz (che vanta peraltro packagings magnifici e ricchi di informazioni) voglio solo aggiungere che la qualità media della MPB di quegli anni era talmente elevata che di antologie di questo livello la Soul Jazz ne potrebbe licenziare anche una al mese. E in effetti i compilatori, in questo caso, non hanno fatto altro che accedere al vecchio catalogo della Elenco selezzionando (a malincuore, ne sono sicuro) solo una microscopica parte dei tesori racchiusi negli scrigni della gloriosa etichetta brasiliana. Se ci dobbiamo attendere altri volumi nel solco oppure no, questo non è dato saperlo, certo la strada intrapresa dalla Soul Jazz in questo senso, non è solo promessa, ma già ottima reltà, e qualsiasi novità dovesse arrivare da Broadwick Street n°7, Soho, London, noi la si ascolterebbe a occhi chiusi e orecchie (molto) aperte.

    Per quanto riguarda le copertine delle ''antologie'' compilate dal Giardino (quindi dal sottoscritto), mi prendo volentieri i vostri complimenti, ragazzi, e ringrazio al quadrato, sperando che anche i suoni siano di vostro gradimento. Um po' di impegno c'è (inutile negarlo) anche in ambito grafico, che non è esattamente il mio. Diciamo che ce la metto tutta e soprattutto lo faccio perchè mi piace. Se poi qualcuno apprezza anche, tanto di guadagnato. Grazie ancora amici.

    RispondiElimina
  6. Grazie a te amico mio :)

    A proposito, a qualcuno è mai capitato di fare visita al negozio della Soul Jazz a Londra? La prossima volta che ci capito DEVO assolutamente andarci, chissà che emporio delle meraviglie ;)

    RispondiElimina
  7. Forse prima sarebbe meglio mettersi un passamontagna, entrare in una bella gioielleria londinese e caricarsi d'oro. Io certi posti li evito per non rischiare di tornare a casa a piedi dopo essermi sputtanato tutti i dineri.

    Anni fà (precisamente nel 1996) andai a Berlino con un amico per dare la caccia a dei vecchi vinili di New Wave e gli ultimi giorni fui costretto a dormire all'aperto (in realtà era una casa in costruzione) per preservare almeno i soldi del viaggio di ritorno.

    RispondiElimina