venerdì 26 marzo 2010

Gocce di ''cioccolato'' dal North Carolina

. Carolina Chocolate Drops

Facciamo un salto di più di mezzo secolo (rispetto al post precedente) e torniamo al 2010 con i Carolina Chocolate Drops, giovane band del North Carolina, due ragazzi e una ragazza che a turno cantano e suonano banjo, fiddle, kazoo e armonica, rievocando la musica nera degli anni Venti e Trenta (''seguiamo la tradizione, ma in realtà siamo musicisti moderni''). Nati nel 2005, i CCD si sono formati alla scuola di un vecchio violinista nero, Jim Thompson (sembra che tutti i Giovedì sera la casa di Jim ospitasse ragazzi appassionati di musica provenienti da tutti gli Stati Uniti, per incredibili jam).

Download

Dopo (e grazie a) un gran numero di concerti e tre album (l'ultimo Heritage di un paio di anni fa) la band si è guadagnata la stima di autorevoli personaggi come Taj Mahal e l'ingaggio della ben più prestigiosa e visibile etichetta Nonesuch, che quest'anno ha licenziato il loro ultimo lavoro, ''Genuine Negro Jig''. Il disco si avvale anche della preziosa produzione del grande Joe Henry: 12 pezzi sinceri e suonati bene (anzi benissimo) di traditional ripescato dal folk rurale americano (siamo dalle parti della colonna sonora di ''Fratello dove sei?'' dei Cohen, ricordate?) aggiornato con uno stile accattivante e resi speciali dai suoni di banjo e violino. Alla fine trova spazio anche un brano firmato da Tom Waits riletto con classe. Bravi veramente.
.

1 commento: