venerdì 12 marzo 2010

Note dal sottosuolo: Wolfking Of L.A.

.

JOHN PHILLIPS
''Wolfking Of L.A.'' (Dunhill, 1970)

Durante la metà degli anni Sessanta John Phillips con i suoi Mamas And Papas (sì, proprio quelli di ''California Dreamin'''!) era stato il re del più solare pop californiano, riscuotendo un successo davvero notevole. Fu dunque una sorpresa per il pubblico e per la critica vedere John Phillips alle prese con il cantautorato folk rock dalle tinte ''scure'' (ma non troppo) che caratterizza il suo esordio come solista. Uscito nel 1970 e registrato durante l'estate del 1969, quando l'assassinio di Sharon Tate (sua amica personale) segnava la fine dei sogni di Peace & Love di Monterey, ''The Wolfking Of .A.'' è un album che è stato del tutto ignorato dal pubblico all'epoca della sua uscita, ma che è successivamente entrato nel limbo dei dischi di culto per via della sua bellezza triste e per quell'odore di sconfitta che vi aleggia. Un album straordinario, fatto di canzoni dolci e malinconiche che già per la sola Malibu People meriterebbe di essere scoperto/riscoperto. Chi come il sottoscritto possiede una vecchia edizione del disco (uscito originariamente su Dunhill), può aprofittare del dowload proposto per assicurarsi quella più recente della Varese Sarabande (del 2006); ok non è il cd originale o il vinile, però in questo caso la scaletta base viene rimpolpata di ben otto brani, tutti splendidi. Se non è isola deserta, poco ci manca. Provare per credere.

Nessun commento:

Posta un commento