venerdì 18 dicembre 2009

Una discografia per gli anni ''0'' / Belle & Sebastian

.
BELLE AND SEBASTIAN
Dear Catastrophe Waitress (Rough Trade, 2003)
. .
Poco prima dell'uscita di ''Dear Catastrophe Waitress'', molti li davano per spacciati. Qualcuno riteneva che la musica del gruppo scozzese fosse, per così dire, troppo ''la-la-la'', troppo poppeggiante e troppo poco cerebrale. Ma in questo mondo non ce ne sarà mai abbastanza di ''la-la-la'', e sia benedetta l'umiltà di chi non accampa pretese artistiche che vadano al di là della canzone pop perfetta. Perchè qui i Belle And Sebastien ci vanno vicinissimi. Adoro i cori, i coretti, i ritornelli, i violini e gli hammond di questo disco. Mi piacciono le strizzate d'occhio ai Beatles e a Bowie. Mi piace la produzione di Tevor Horn (specialista di synth-pop). I Belle & Sebastian sfornano il loro disco migliore da ''The Boy With The Arab Strap'', e lo fanno mettendo in risalto le componenti del loro suono fino a quel momento rimaste in ombra. Un disco che ho riciclato a distanza di anni e che solo di recente ho iniziato ad amare veramente. [Tracklist]

Nessun commento:

Posta un commento